Affiliazioni

Il web offre diverse opportunità per guadagnare. In questo articolo vorrei condurvi nel mondo delle affiliazioni e in particolare delle affiliazioni Amazon.

Il principio di base è molto semplice: se riesci a portare traffico verso Amazon e il visitatore effettua un acquisto, tu prendi una commissione in percentuale sull’importo venduto e con diverse modalità in base alla categoria di prodotto.

Quello che normalmente si può fare è di creare un sito web che tratta di un determinato argomento, in genere una vostra passione o qualcosa che conoscete bene. Si presentano prodotti relativi a questo argomento, arricchendoli con vostre osservazioni, giudizi e recensioni. Si inserisce un link allo stesso prodotto presente e in vendita su Amazon in modo che il visitatore che è interessato può concludere l’acquisto su una piattaforma conosciuta, affidabile e super efficiente.

 

Guadagno affiliazioni

 

Atterrando sulla pagina Amazon, il visitatore porta con sé il nostro codice di affiliato, contenuto nel link presente sul nostro sito e automaticamente Amazon sa che siamo noi i venditori ai quali riconoscere la percentuale.

Inizialmente è dunque necessario aprire una posizione come affiliati e ricevere il nostro codice identificativo.
Ovviamente più è autorevole il nostro sito e più riesce ad offrire contenuti utili per il pubblico e più convoglierà visitatori e potenziali acquirenti finali.

Sarà importante aggiornare periodicamente i contenuti del nostro sito, presentare le ultime novità, far apparire in tutti i modi il nostro sito agli occhi di Google degno di una buona posizione nelle SERP.
I proventi vengono pagati da Amazon mensilmente a condizione che si sia superata una determinata soglia minima di guadagno.

Esistono numerosi software e strumenti, alcuni messi a disposizione da Amazon stessa, altri a pagamento, che permettono di inserire in modo agevole e graficamente accattivante le informazioni, i prezzi e le immagini dei prodotti prendendole direttamente da Amazon.

Un’ultima raccomandazione: quando avete un sito che in modo continuativo svolge un’attività di impresa (e questa delle affiliazioni lo è a tutti gli effetti) dovrete aprire una partita IVA per essere in regola con il fisco.

Si guadagna davvero con questa attività?
La stragrande maggioranza dei siti riesce, se va bene, a pagare le spese annuali di hosting. In alcuni casi che funzionano, soprattutto quando c’è costanza e passione, si riescono ad ottenere discrete soddisfazioni.