Chat-bot

Con lo sviluppo dell’intelligenza artificiale i chatbot o assistenti virtuali si stanno diffondendo sempre di più.
Tutte i grandi colossi mondiali stanno dedicando tempo e risorse per migliorare la capacità delle macchine di comprendere il linguaggio umano e di sostenere una conversazione.

Non si tratta di semplici risposte preimpostate ad una determinata frase input. Qui si parla di comprendere il linguaggio naturale, di capire i sentimenti, di cogliere l’ironia, di auto-apprendere con l’esperienza.

 

intelligenza artificiale

 

Ormai nella nostra quotidianità siamo abituati a relazionarci con assistenti virtuali di vario tipo; pensiamo agli assistenti del nostro smartphone o ai risponditori telefonici che ci permettono di ottenere informazioni senza dover parlare con un operatore in carne ed ossa.

L’interesse è alto perchè si stima che nel futuro a breve moltissime aziende, non solo le più grandi, coglieranno le opportunità di queste tecnologie per far crescere il proprio business.

 

Ma che cos’è nel dettaglio un chatbot e come funziona?

Iniziamo col dire che le applicazioni di chatbot devono avere una particolare funzione e dei compiti ben specifici. Vengono normalmente installati sul proprio sito web, e-commerce o pagina Facebook o Instagram e permettono di assistere il visitatore dando determinate informazioni o raccogliendo eventualmente dei dati, senza l’intervento umano e quindi potenzialmente 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

Il bot deve essere in grado di capire le domande più frequenti rispondendo con le informazioni relativa alla propria attività, ad esempio fornendo gli orari di apertura, raccontando quali sono i servizi offerti, consigliando un determinato articolo dopo aver consultato il database dell’e-commerce, raccogliendo e-mail o numeri telefonici dei visitatori per poi ricontattarli in un secondo momento o inserendoli in una mailing list.

Gli utilizzi sono infiniti ed ovviamente non può esistere un chatbot valido per ogni situazione. E’ necessario, perchè sia davvero utile, che venga progettato su misura in base all’argomento, al sito web e alla funzione che vogliamo venga svolta.

Bisogna prevedere un periodo di addestramento perchè l’assistente impari dai suoi errori e diventi sempre più intelligente. La progettazione non è semplice e bisogna prevedere qualche mese di rodaggio perchè possa funzionare in modo corretto e possa portare i suoi frutti. Dopo la fase di training diventa un validissimo collaboratore che ci aiuta nel dare risposte ai clienti senza stancarsi mai e senza perdere mai la pazienza.

Potete provare un prototipo su questo sito. Il chatbot è stato addestrato per rispondere alle domande relative ai principali servizi che la nostra agenzia offre.